cerca nel blog

Post più popolari

sabato 26 febbraio 2011

LA FINE DEL DITTATORE MUAMMAR GHEDDAFI - Il nemico dell'Italia!

Il tramonto del dittatore libico, che a 27 anni divenne padrone incontrastato della Libia e che poco tempo dopo cacciò due milioni di Italiani dalla Libia sequestrando loro tutti i beni mobili ed immobili. La storia degli italiani espulsi dalla Libia ha inizio il 21 luglio del 1970 quando un decreto voluto da Gheddafi sancì la confisca di tutti i beni appartenenti alla nostra comunità. Una comunità che per decenni era stata il motore del paese e ne aveva costruito le infrastrutture era costretta a rientrare precipitosamente in patria. Il colonnello aveva voluto espressamente che la cacciata degli italiani assumesse un valore simbolico e le caratteristiche di una rivalsa storica da iscriversi in un inevitabile processo di decolonizzazione.
Muʿammar Abū Minyar al-Qadhdhāfī – spesso noto in Italia con la grafia Muammar Gheddafi. (Sirte, 7 giugno 1942) è stato per circa 42 incontrastato politico e dittatore libico, di fatto massima autorità del Paese, pur non avendo alcun incarico ufficiale e fregiandosi soltanto del titolo onorifico di Guida della Rivoluzione. Fu la guida ideologica del colpo di stato ("rivoluzione“) che il 1º settembre 1969 portò alla caduta della monarchia filo-occidentale del re Idris, dopo la quale ha commesso crimini contro l'umanità. Gheddafi è un uomo arrogante e di pochissima cultura e la storia e il tempo lo sta ora punendo per i suoi crimini contro l'umanità.
Gli ultimi momenti del dittatore . La sua fine è ormai prossima e la Libia si libererà finalmente di una persona odiosa, amica di Mosca e dei comunisti. Con Gheddafi la Libia ha vissuto lunghissimi anni in una miseria spaventosa, nonostante la Libia possegga grandi riserve di petrolio e sia ricca di materie prime. La Storia e il tempo portano sempre alla verità. La stella Gheddaffi si sta ormai spegnendo e in Libia nessuno lo rimpiangerà. Per il dittatore aprire il fuoco contro il suo stesso popolo non lo salverà, la storia sta scrivendo per lui la parola “fine”. Gli Italiani in Libia avevano creato benessere e dato lavoro a tantissimi libici. Con Ghedaffi la Libia iniziò il periodo più scuro della sua storia. E' ora che Muammar Gheddafi, questo mostro, paghi per tutti i suoi crimini commessi contro l'umanità e contro l'Italia.



 

1 commento:

lola ha detto...

Pase a desearte un feliz día
Un abrazo
..................(\(\............./)/)..
..................(=':')........(':'=)..
.................(..(")(")..(")(").)...te deseo un feliz fin de semana, con todo cariño..............

Lettori fissi