cerca nel blog

Post più popolari

mercoledì 13 luglio 2011

“Il Senato Italiano non esiste”. La verità di un cittadino.

 

Questo è un video realizzato da Stefano Lentini del gruppo Violalive, il gruppo che cura la comunicazione audiovisiva del Popolo Viola. Mette a nudo con crudezza i riti di un Parlamento dove nessuno ascolta, svuotato delle sue funzioni e lontano dalla realtà. E’ un video girato con pochissimi mezzi. Non c’è nessuno scoop, eppure colpisce: forse proprio per gli occhi un po’ ingenui ma pieni di sensibilità con cui viene vista e raccontata la vita quotidiana dei senatori. Volti stanchi, rassegnati, di persone che non ascoltano nulla di quel che si dice in aula, ciascuno attaccato al suo telefonino, al suo computer o ai suoi giornali. Gente che non ama il proprio lavoro, che pure dovrebbe rappresentare il momento più alto della democrazia elettiva. Invece, ecco una valanga di poltrone vuote che si riempiono soltanto quando si viene chiamati a votare, e poi un pulsante schiacciato in fretta senza neppure sapere per che cosa si sta decidendo, tanto fa tutto il capogruppo, cioè il partito. 
Questo Parlamento onnipotente è formato in buona parte da "privati cittadini" che votano leggi senza dover rispondere del loro operato al corpo elettorale. "Siamo l' unico paese a predicare l'onnipotenza parlamentare". Sbagliato. Anzi, sbagliatissimo: "Si afferma che solo il Parlamento é l' unico organo veramente democratico, che gli altri, in fondo, sono un po' fascisti, anche la Magistratura. In realtà, però, l' onnipotenza del Parlamento é la negazione della democrazia". (Francesco Cossiga, febbraio 1992, capo di Stato)
Con questo Parlamento non c'è simbiosi. Parliamo di Parlamento e non di governo. Con questo Parlamento siamo diventati la negazione della democrazia

Nessun commento:

Lettori fissi